blogger che viene, blogger che va

Da OREAROVESCIO un articolo interessante che condivido in pieno e che esprime chiaramente alcune mie perplessità.

orearovescio

by c.calati

È un mondo in continuo movimento, il nostro, un andirivieni irrequieto da ultimo giorno a Pompei o più semplicemente da animali in gabbia.

View original post 246 altre parole

Annunci

Avvertimento a tutti i lettori

Informo tutti i seguaci di questo blog che, a causa di una incomprensibile cabala di WP, i commenti che sto scrivendo sui vostri articoli, sono scomparsi e presumibilmente finiti in spam.

Chi avesse voglia di leggerli non ha che da andare a ripescarseli, maledicendo le trovate della piattaforma.

 

SALVE, MI PRESENTO: SONO LA “NIKE DI SAMOTRACIA”

Ci tengo a precisare che questo bellissimo articolo non è mio ma è ripreso dal blog

https://sulparnaso.wordpress.com/

Sul Parnaso

SALVE, MI PRESENTO: SONO LA “NIKE DI SAMOTRACIA”

di Giulia Marenco

(IV Liceo Classico “Filippo Juvarra”, Venaria – TO)

2

Parigi, capitale europea dell’amore, possiede un luogo, tempio di coloro che amano l’arte come si potrebbe amare una donna. Tale luogo si trova sospeso nell’oceano del tempo tra antico e moderno.

Un vero e proprio gioiello museale che, tra tante scale, corridoi e sale ne possiede una che è sorvegliata da una donna alata acefala, priva, per di più, di mani e braccia. Lei accoglie gli osservatori con la sua delicatezza e, a chi vi presta attenzione, racconta di sé e della sua storia:

«Salve, sono Nike, fino al IV secolo a.C. non avevo identità, anzi, ero spesso associata ad Athena, dea della Sapienza, delle Arti, della tessitura e delle strategie militari, ma dal III a.C. si cominciò a narrare fossi figlia di Pallade, che altri chiamano Pallante, ovvero il…

View original post 1.151 altre parole

I giorni della merla

 

merlo-bianco-e-nero

Foto presa dal web
http://www.photomazza.com/

Si narra che, in origine, Gennaio avesse solo 29 giorni, secondo il calendario degli antichi romani, ovvero quello di Numa.
All’epoca pare che i merli fossero candidi come la neve e in un mese di Gennaio una merla ebbe una nidiata prematura. Preoccupata per la sua prole pregò questo mese di non eccedere con il freddo, di essere magnanimo con suoi piccoli e Gennaio ascoltò la sua preghiera e cercò di non essere troppo gelato.
Il ventinovesimo giorno, ultimo giorno del mese, la merla fece uscire dal nido i suoi piccoli, pavoneggiandosi felice e deridendo Gennaio invece di essergli grata.
Gennaio si arrabbiò tantissimo, andò da Febbraio e si fece prestare due giorni: 30, e 31, poi chiamò a raccolta Tramontana, Gelo e Neve e imperversò con un freddo terribile, mai accaduto prima di allora.
La merla spaventata, per salvarsi, si rifugiò con i suoi piccoli all’interno di un comignolo fumante. Si salvarono, ma da quel giorno le loro piume bianche immacolate, sporcate dal fumo del camino, rimasero nere come il carbone e Gennaio non restituì più i due giorni a Febbraio e i giorni “della merla” (il 29, più 30 e 31) rimasero i più freddi dell’anno.

Amenità

Sfogliando un mio vecchio diario del 1982, ho letto alcuni “pensierini” fatti all’epoca:

Arno – da un po’ di tempo a questa parte, l’Arno è nero, nero. Che stia tramando la congiura dei Puzzi?

Bongusto – Quest’inverno è ritornato di moda, per via del Fred.

Kissinger – il gi-ulivo della pace.

Ottimista – colui che accende il televisore perché si è annoiato della radio.

Parabola – anticamente era una storiella a fondo morale, oggi è la traiettoria di un proiettile  a sfondo mortale.

Quadripartiti – fughe all’estero di opere d’arte

Rifiutare – fiutare due volte (poi si chiama il cameriere perché il pesce puzza)

Scapolo – uomo fortunato che può scendere, a piacimento, dalle due parti del letto.

Statistica – quella cosa per cui, avendo la testa nel forno acceso e i piedi nel freezer, si gode della temperatura ideale.

Tram – veicolo che passa subito dopo che sei andata via perché stanca di aspettarlo.

Week end – fine settimana trascorso tra insulti, incidenti e ingorghi stradali.

winter-shapes

Winter shapes – pastelli a cera su carta nera
mie opere

Che il 2017 sia sereno, leggero e luminoso per noi tutti.