Ottobre 2020

Ormai fa freddo, ho acceso il riscaldamento quando la temperatura interna alla casa è scesa a 15 gradi. Nonostante i maglioni e il poncho era un po’ troppo bassa da sopportare.

Ho iniziato un altro quadro a olio, ma i tempi di questa tecnica sono molto più lunghi rispetto ad altre tecniche, così utilizzo i tempi morti per fare altro.

Come questo ricamo di 30 cm. di diametro.

https://undentedileone.files.wordpress.com/2020/10/img_20200826_141617.jpg

mie opere

Filo azzurro su tela bianca di cotone.
Azzurro come il colore del mio abito da sposa.
Azzurro come il bel cielo di questa nostra terra martoriata, quando le giornate sono serene.
Azzurro come lo sguardo di chi non è più qui.

Qui, al paesello, attualmente siamo in 103 di meno rispetto al 2019 e mancano ancora due mesi e mezzo alla fine dell’anno. Mai visti tanti decessi in un anno. Certo, non sono tutti morti per Covid, così sostengono le autorità. Ma sentire ogni giorno le sirene delle ambulanze fa riflettere.

26 pensieri su “Ottobre 2020

  1. Quanto sei brava Neda!
    Sì, la gente se ne va; chissà quando sarà il mio turno.
    Una cosa però è sicura, e cioè che il terrore che viene inculcato nel cranio della popolazione abbassa il sistema immunitario e agevola il lavoro delle Pompe Funebri.
    Cerco di non farmi coinvolgere.
    Buon Pomeriggio.
    Quarc

    Piace a 1 persona

  2. Mi ricordi mia madre, dedita fino all’ultimo a elaborare centrini o vestitini per bambini, che poi regalava. Fino a quando, il suo cruccio devastante, la vista ha smesso di reggerle la minuzia dei punti.
    Il Covid ci porta a riflettere come non accadeva prima su la vita e la morte, anche chi non è nella logica età per dedicarle un pensiero. D’altronde, i giovani che vedo ne sembrano proprio sconsideratamente esenti. Si baciano abbracciano, affollano salvo quando poi c’è il patatrac pentirsi, piangere calde lacrime.
    Il Covid c’è e uccide, questa è la realtà, e trovo strano che debba essere chi governa ad arginarla incontrando l’ostilità dei cittadini, mentre dovrebbe avvenire il contrario.
    Essere i cittadini a pretendere misure, non importa se dure, purchè efficaci.

    Piace a 1 persona

    • Pare che in Svezia, in primavera, non sia stato necessario il lockdown. Quando i cittadini si sono resi conto della situazione si sono premuniti da sé, seguendo le indicazioni date dai medici.
      Noi siamo un popolo di riottosi, furbetti, ribelli a ogni costrizione e con l’esempio di politici cretini che parlano a vanvera e troppo, che dicono di tutto e il contrario di tutto e con virologi che farebbero meglio a tacere, invece di confondere tutto dandosi addosso uno con l’altro, tanto per dimostrare che ognuno di loro crede di avere ragione.
      Chi, come me, ricorda le epidemie e i morti dell’asiatica, non ha bisogno di costrizioni per sentirsi obbligato a proteggersi. Io ci sto attenta e molto. Molti però non hanno memoria e molti preferiscono infischiarsene di tutto: sono degli aspiranti suicidi, secondo me. Come quelli che ogni sabato sera si drogano e si riempiono di alcool per poi andarsi ad accartocciare a un palo o contro un muro.
      La vita è breve, bisogna godersi ogni minuto e andare a cercarsi una fine prematura è da puri idioti.

      Piace a 2 people

      • Mio caro Cesare, che i morti da Covid siano frutto di manie suicide, credo proprio di non averlo scritto. Ma che coloro che non usano prudenza, e norme igieniche adatte, proprio come coloro che guidano di notte pieni di alcool e droga, siano degli aspiranti suicidi, lo ribadisco.
        Che i giovani vogliano vivere e divertirsi lo capisco. Nel 68 avevo vent’anni e volevo essere libera e indipendente, ho viaggiato da sola “sola” in un’epoca in cui noi donne, nei ristoranti, rischiavamo di non essere servite se non eravamo accompagnate da un uomo. Ho viaggiato, da sola, per quasi tutta l’Italia e per mezza Europa, ma sono sempre stata prudente, proprio perché ci tenevo alla mia salute, al mio cervello e al mio benessere, proprio perché volevo godermi la vita. Con prudenza e buon senso, proprio perché le disgrazie e le malattie capitano anche quando non te le vai a cercare e cercarsele a tutti i costi è da cretini, come quelli che ogni sabato sera leggiamo sulle cronache: quattro da noi sabato scorso, e avevano meno di vent’anni, alle quattro del mattino, a tutta velocità, contro un muro. Si stavano divertendo? Volevano vivere? E, oltre a tutto, mettendo in pericolo anche la vita di altri.

        "Mi piace"

  3. Sì … la vita è breve, un attimo appena fra un battito e l’ altro del cuore, ma Tu, Neda, sai allungarla e renderla lieta con i tuoi solitari lavori ! Che siano ricami ( come lo splendido centro-tavola che qui ci mostri ), o disegni, oppure dipinti …. emerge sempre la tua delicatezza !
    Grazie ….

    Piace a 1 persona

  4. Neda cara …. io esterno quello che sento, e scrivo di conseguenza : sai il mio stato d’ animo prostrato, e vengo da te, ogni volta, per ri-trovare il Cavaliereerrante che fui prima di quel fatale 30.4.2019 …. e lo ritrovo sempre, poichè Tu, pur solitaria ma non vinta dalla solitudine, sai ricreare la semplice sintassi della Bellezza, e dell’ Amicizia, nutrita e ricambiata, anche verso, come me, chi ti sta lontano ! 🙂

    Piace a 1 persona

    • Grazie Bruno. Purtroppo non si può ritrovare il tempo che fu della spensieratezza e non solo per le nostre vicende personali.
      Questo è un tempo doloroso non solo per noi due.
      Un abbraccio.

      "Mi piace"

  5. L’arte, la fantasia e l’operosità arricchiscono la nostra vita e ci aiutano specie in questi tempi in cui la prudenza è assolutamente necessaria. Un caro saluto a te.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...