Numeri

mare-del-nord

Mare del Nord acquerello mie opere

A ogni bollettino vengono elencati i numeri dei malati, dei decessi.
Tramite i social network scorrono i nomi di coloro che non ci sono più e allora ti accorgi che non sono solo numeri, ma persone che conoscevi bene, compagni d’infanzia, amici, parenti.
Pensi allo strazio dei familiari che non hanno potuto essere loro vicini nelle ultime ore.
No, non si tornerà più a quella che era la “normalità” di prima, una normalità alla quale ci eravamo abituati senza riflettere veramente su che cosa sia la “normalità”.

Usciremo dalle nostre tane come dopo un letargo non voluto, imposto da circostanze impreviste ma non imprevedibili.
Prima o poi avrebbe potuto succedere, come già successo in varie epoche del passato, ma noi non ne abbiamo tenuto conto, ci credevamo immortali, forse, alla ricerca di una frenetica felicità.

Usciremo e ci ubriacheremo di sole, urleremo alla luna, riempiremo spiagge, ristoranti e discoteche, correremo nei parchi e nei boschi…ma non ci toglieremo la paura di dosso, perché lo sappiamo tutti che questo è uno spartiacque dal quale non torneremo più indietro.

Si chiude un’epoca. Dovremo abituarci alla prossima e sappiamo già che sarà difficile.

15 pensieri su “Numeri

  1. Credo sarà difficile ritrovare lo stesso regime di vita di prima. Per amor di sopravvivenza e forza di cose bisognerà accettare una nuova realtà e cercar di impegnarci per migliorarla (cosa che prima non si è fatta abbastanza). Un caro saluto a te

    "Mi piace"

  2. Sig.ra @Neda, mi permetti ???
    Sei una ‘grande-piccola donna’, e tutto quel che fai ( siano ricami, o acquarelli, o pastelli, o colori ad olio e o quant’ altro ), si tinge d’ oro ! 😀
    Quanto al futuro, non ti angustiare più di troppo : usciremo dalle grinfie del corona virus ( li mortacci sua … 👿 ) mutati sì, ma non mutevoli, e quanto di bello si riferisca alla nostra ormai passata giovinezza, i primi amori, i fiori non colti, i soli che non tramontavano mai, questo virus non potrà più toglierceli, così come non potrà più togliermi la mia amatissima Francesca, che se ne è già andata in quell’ infausto 30 aprile s.a. quando morì, sorridendole come per rassicurarla, fra le braccia di sua madre !
    A bentot …
    Bruno

    Piace a 1 persona

    • La tua Francesca, il mio Federico…qui non si tratta più di dolore privato, il tuo, il mio. Quante Francesca e quanti Federico piangiamo oggi e piangeremo nei prossimi tempi? Questo, ormai è un dolore globale che ci tocca tutti. Almeno i nostri cari hanno avuto il conforto di avere vicino chi li amava nelle loro ultime ore di vita. Ma questi, nemmeno questo conforto possono avere. Che diritto abbiamo noi, di piangere di noi stessi?

      "Mi piace"

      • Non volevo dir questo, ma volevo dire che il Corona Virus nè ci toglierà più la Memoria bella del nostro dolce Passato, e neppure, a me, toglierà più mia figlia, dal momento che lei se ne è già andata “prima” dell’ avvento di questo maledetto virus !
        Per il resto …. sono d’ accordo con te, mia cara Neda, oggi il pianto è globale, non solo per i morti di corona virus, ma anche per i tanti uccisi dalle guerre e/o dalla cattiveria umana !

        Piace a 1 persona

  3. Il dolore, miei cari amici/amiche, non conosce divise e/o colori, non appartiene solo ai superstiti dei familiari morti per il corona virus, o per quelli sopravvissuti alle spietate guerre di religione/o potere, e nemmeno appartiene a me che ho visto cadere la mia amatissima figlia : il dolore è di tutti gli uomini vissuti su questa terra in ogni tempo, ed è quindi – leopardianamente pensando – un canto che si eleva da questo infame suolo che calpestiamo, fino ad ogni estremo limite, volando oltre le stelle viste o pensate, e mutandosi, allora, in dolore cosmico, armonia dell’ universo !
    Questo è il mio pensiero, Neda cara …. questo il mio modo di vivere il dolore e le pene del cuore !

    Piace a 1 persona

  4. Grazie, Neda cara … il corona virus si spegnerà ( speriamo presto … amica mia ), continueremo a vivere più o meno bene, a soffrire tanto, a gioire pochissimo : è la vita, e la mia mi farà portare fino alla tomba il mio mesto fardello, poichè ogni giorno che passa mi fà sentire intollerabile la perdita amarissima di mia figlia, e le sorti dei tanti che muoiono o son già morti per la ferocia di alcuni potenti mai sazi di ricchezze e potere !
    A bientot ….
    Bruno

    "Mi piace"

  5. Secondo me, superata questa mazzata, l’umanità dovrà inventarsi un modo alquanto diverso da quello finora adottato per stare al mondo, se non vorrà scomparire molto presto dalla faccia della Terra; contro il covid magari vinceremo una prima battaglia, ma se non provvederemo a nuovi ordinamenti sociali, economici, politici ecologici e quant’altro, perderemo la guerra.

    "Mi piace"

  6. Credo che madre natura abbia deciso di darsi una bella scrollata: sbattere fuori dal mondo noi umani, visto che siamo riusciti a fare del nostro peggio in questo breve lasso di tempo da quando siamo comparsi su questo piccolo pianeta.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...