C’è che…

C’è che certi giorni sono così ovattati, grigi, freddi e disadorni, privi di ogni attrattiva e allora io mi appallottolo e mi rifugio su un’ampia poltrona a covare una mente vuota.

https://undentedileone.files.wordpress.com/2020/01/7012270555_d7c4335681_z.jpg

disegno a punta d’argento
mie opere

C’è che aspetto che il sole sbuchi tra le nuvole e scaldi il vetro di una finestra e sto a guardare, così, quel poco di verde che è rimasto nel prato ormai incolto, zazzeruto come il pelo tignoso di un gatto troppo invecchiato.

C’è che “Eugenia” se ne sta ancora appollaiata contro il ramo di erba Luisa, tutte e due in letargo ad aspettare la prossima primavera, tutte e due, Eugenia, la grossa locusta e l’erba Luisa.

https://undentedileone.files.wordpress.com/2020/01/img_20200114_144027.jpg

mie foto

C’è che ho pasticciato un foglio con cupi colori, a macchie e non so neppure che cosa ricavarne…

https://undentedileone.files.wordpress.com/2020/01/img_20200114_144055.jpg

mie foto
mie opere

e allora ho tirato fuori tutti i colori dell’arcobaleno per dare un po’ di luce a una giornata scolorita.

https://undentedileone.files.wordpress.com/2020/01/img_20200111_161823.jpg

mie foto

42 pensieri su “C’è che…

  1. Hai reso perfettamente la concentrazione… nel sonno del Micio. La mia Tatablu (la mia gatta) è tale e quale, tutt’al più, unica variante, – se la stanza è troppo illuminata – si copre gli occhi con le zampine, fino a formare un cerchio perfetto! 🙂 indifferente a qualsiasi altra presenza attorno!
    È il mio modello di vita (altro che i roboanti filosofi di noi bipedi!).
    Mi permetto un consiglio: immedesimiamoci coi Mici!
    Ciao, Neda, alla prossima!

    Piace a 2 people

  2. Anch’io ho una bella dotazione di acquarelli che mi aiutano a passare il tempo e, ancor più, a fissare le memorie dei miei viaggi e della mia città. Credo sia una passione che entusiasma. Direi irrinunciabile. Un salutone a te.

    Piace a 1 persona

  3. A me piaceva molto usare il carboncino o la sanguigna per fare ritratti. Una vita fa. 😉
    L’acquarello mi atira, ma al momento, nonostante sia in pensione, mi sembra di non avere tempo!! Un salitone, Neda!! Ma la locusta è enorme!!! :-0

    "Mi piace"

    • Sei finalmente in pensione? Allora riparti anche con i pennelli e i colori.
      La locusta è bella grossa, è una migratoria, femmina date le dimensioni. In autunno ce n’erano altre che poi non ho più visto.
      Mia figlia dice che ha “la faccia da Eugenia”, lei dà sempre un nome ai nostri “ospiti”.

      "Mi piace"

    • Io lo faccio quando tutto va bene. Quando sono “giù” lavoro a maglia o all’uncinetto.
      Quest’anno ho incominciato a dipingere tutti i giorni, a olio un paio di volte la settimana (devo aspettare che il colore asciughi) negli altri giorni a pastello e a acquerello.
      Ciao Giuliana, passo meno tempo al computer, faccio altro.
      Buon pomeriggio a te e alla tua bella famiglia.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...