Finalmente

Questa mattina un’alba rosata, con pennellate di oro puro, ha rischiarato il nostro risveglio, dopo una notte finalmente serena.

https://undentedileone.files.wordpress.com/2017/12/alba-pic3b9-tinta.jpg

mie foto

Finalmente sei a casa, dopo trenta giorni tra ospedale e riabilitazione.
Finalmente si torna alla normalità, anche se a me la paura non è ancora passata, la paura di perderti anche se tu paura non hai, ti senti ancora immortale.
Finalmente si parla di banalità, tu che vuoi lavarti i capelli, io che ti chiedo che cosa vuoi per pranzo e ti prego di startene tranquillo in poltrona mentre vado di corsa a fare la spesa.
Finalmente le piccole cose quotidiane senza importanza: tu che guardi le partite di tennis su canale 64 e io a sferruzzare in camera a guardare i gialli di canale 38 che a te non piacciono proprio e poi, a cena, a ricordare questi giorni trascorsi e le persone che ci hanno mandato i loro auguri, i loro saluti.

Finalmente, per un po’ staremo tranquilli sperando che questo tempo di tregua si prolunghi, perché lo sappiamo entrambi che non è finita qui, ma che importa, intanto godiamoci questi giorni e mesi, dimenticando per un attimo la nostra fragile vecchiaia.

Annunci

24 pensieri su “Finalmente

  1. Non c’è niente di più pieno e appagante come il… “noioso” quotidiano ritrovato, i riti di ogni giorno, le abitudini. Come ti capisco, e come capisco anche l’ombra da tenere lontana del senso di provvisorietà che incombe… a non guastare l’attimo… quell’attimo sereno che più si va negli anni e più diventa conquista preziosa.

    Piace a 1 persona

  2. Con te al fianco, ora e sempre … tuo Marito puà dormire sonni tranquilli e sognare maalgrado tutto : sì … l’ Amore è questo, e neppure la vecchiaia, quando c’ è Lui a farci compagnia, ci fà più paura ! 😀

    Piace a 1 persona

  3. Parole dense di saggezza e di amore. La bellezza della normalità quotidiana, dei giorni feriali, comuni, dove sembra che nulla succeda… per fortuna! Un bel respiro, un respiro profondo dopo i giorni di ospedale e le piccole semplici cose di ogni giorno.

    Piace a 1 persona

  4. tenerissimo questo ritorno alla normalità, la rassicurazione delle cose solite, il rifugio nell’ordinario quando lo straordinario alla nostra età è spesso sinonimo di piccola o grande disgrazia.
    e allora sferruzza quieta, cara Neda, confortata dalla tua sana filosofia di vita.
    ml

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...