Riempiamo i blog di buona musica – come suggerito da Mirna

Io ho scelto Yves Montand in una canzone nella quale la sua espressione vocale, nonostante la non più tenera età quando si esibì all’Olympia, credo nel 1981, mi affascina e mi coinvolge ancora.

Annunci

16 pensieri su “Riempiamo i blog di buona musica – come suggerito da Mirna

  1. @Ivo Livi, barbiere del Grossetano “antifascista e comunista”, quando la sua famiglia, per evitare persecuzioni da parte degli sgherri del @Buce, lo portò in Francia non ancora diciottenne ??? E’ di lui, @Neda, che parli ?!? Se parliamo della stessa Persona, ebbene lui, alto, slanciato, affascinante, irrestistibile per le donne ( un autentico ‘tombeur de femmes’ ) divenne presto un MITO per i Francesi, in particolare per quegli intellettuali della Rive Gauche che si riunivano negli scantinati della Senna … e si chiamavano @Sartre, @Simone De Beauvoir, @Prevert, @Kosmà, Juliette @Greco, @Ferrè ! Bellissimo e nostalgico il pezzo che di lui ci hai fatto sentire, mon amie, ma io continuo a preferire del grande @Livi …. LE FOGLIE MORTE, autentico Inno di una generazione perduta che non volle arrendersi nè alle crudeltà del nazi-fascismo di allora, nè al tempo scosceso, che fà brillare la giovinezza … per poi spegnerla senza avvertire mai ! 😦

    Mi piace

    • Mio caro Cavaliere, sì, si tratta proprio di lui e anche degli autori esistenzialisti che adoravo da ragazzina e la canzone quella che io preferisco in assoluto, del nostro Ivo/Yves, è “Le chat de la voisine”
      che mi riporta a certe mie piccole “lotte” quando ero adolescente e ancora molto, molto, ma molto più idealista di oggi.
      Ciao Cavaliere, ti sia leggero il viaggio
      e che le stelle guidino il tuo cammino.

      Liked by 1 persona

    • Grazie Cristiana
      mi scuso ma mi sono accorta solo oggi di questo inserimento (avendo cambiato il computer ho avuto un periodo di defaillance)

      La canzone è molto bella, il testo in inglese perfettamente comprensibile e la voce gradevole e ben modulata.
      Grazie mille.
      A presto.
      PS. The sound of silence, che segue, mi ha fatto tornare alla mia giovinezza.

      Mi piace

  2. Ciao
    purtroppo sia la voce della signora Bertè che la sua canzone non rientrano fra le mie preferite. Sono vecchia. di un altro secolo e le mie preferenze vanno ad autori e cantanti di altra epoca.
    Grazie per la visita.
    Buona serata.

    Mi piace

      • Sono andata a vedere di quale film si tratta: Run all night, se non erro. Non ho mai avuto occasione di vederlo. Da secoli non entro in una sala da cinema, qui al paesello non ce n’è nemmeno una. Andare in città significherebbe dormire anche in città visto che i mezzi pubblici, dopo una certa ora non ci sono più.
        Comunque non credo andrei mai a vedere un film di quel genere, poiché già la vita di tutti i giorni ci narra vicende poco gradevoli.
        Per una come me che ieri sera si è divertita a rivedere per l’ennesima volta “High society” con la Kelly, Sinatra e Bing Crosby e, a seguire, ho fatto nottata con “Come september” con la Lollobrigida e Rock Hudson, il cinema attuale ha veramente poco da offrire, colpa mia, certo, che vivo fuori dal mondo.
        Ti ringrazio per la tua cortesia e attenzione, fa sempre piacere scambiarsi le idee e fare due “chiacchiere”.
        Ciao.
        Neda

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...