Come ti chiami?

Neda - autoritratto a 23 anni

disegno a matita
(di Neda)

Io non mi chiamo mai,

sono sempre gli altri che mi chiamano.

a proposito, visto che il mio autoritratto del 1971 ha riscosso una certa curiosità, ecco come mi vedeva, all’epoca, il pittore spagnolo Alfonso Martinez, dopo che mi ero tagliata la zazzera: notare che gli occhiali sono sempre gli stessi.

Rittratto di Neda del pittore spagnolo Alfonso Martinez (1971)

Ritratto di Neda del pittore spagnolo Alfonso Martinez (1971)
carboncino, pastello e tempera su cartone

Annunci

29 pensieri su “Come ti chiami?

    • E’ il mio autoritratto nel 1971, avevo 23 anni.
      Sai, riflettevo che, a parte l’inglese: “What’s your name?” qual è il tuo nome”, anche in francese e in tedesco si usa questa formula “come ti chiami?” (Comment t’appelles tu? – Wie heisst Du?) ed è quasi assurdo perché, effettivamente, sono gli altri che ci chiamano, di solito, non noi.

      Mi piace

  1. Ah … ‘Neda Neda’, dal primo, e bello, autoritratto ti ho riconosciuta subito, mentre osservando il ritratto eseguito dal pittore spagnolo … ho pensato ad alta voce : “Ahi … ‘Neda Neda’, ti sei accorta ??? Tu stai posando insieme a lui … ed io ??? Chissà …. forse t’ avrei dipinta meglio” ! 😀

    °°°

    Mi piace

    • Beh, io mi vedevo “dentro”, ragazzina ancora, ribelle e un po’ arrabbiata, e lui, che mi aveva visto, per la prima e unica volta, in quell’occasione, mi vedeva, forse, come veramente ero.
      Grazie per la canzone di Lauzi, adatta ai ritratti: lavoravo ad Alassio, in quel 1971.

      Mi piace

  2. Meriti tutti gli elogi che, via via, ti giungono dalle tue lettrici ( e lettori … ), poichè ogni cosa la fai con passione e sorprendente precisione, sforzandoti di andare dentro alle cose e alle persone con umile atteggiamento, proprio come piaceva a @Socrate, e a quel gnòthi seautòn ( kài etèrous … aggiungo io ) che è un po’ la bussola del mio Viaggio ! 🙂
    A bientot … cara amica

    Mi piace

    • Dimentichi che non ho studiato il greco….”Conosci te stesso” dovrebbe essere la prima frase, la seconda, di conseguenza potrebbe essere “e gli altri”(sempre che il traduttore di Google abbia ragione)
      A presto, Cavaliere-Poeta.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...