Il bruco

 

bruco di macaone

                                                    Bruco di Macaone
                                                            mie foto

Dopo giorni intensi, nei quali ho avuto ospiti, abbiamo festeggiato le Nozze d’Oro  di mio fratello e l’inevitabile stanchezza si è dileguata, abbiamo ripreso le attività quotidiane.

Ho raccolto il prezzemolo per poterlo conservare per il prossimo inverno e ho avuto la sorpresa di “raccogliere” anche un bruco di farfalla macaone, una delle più belle e grandi farfalle della nostra zona.

Non mi era mai capitato di trovarne in questa stagione.
Di solito li trovo in primavera e all’inizio dell’estate.
Quando mia figlia era piccola, li raccoglievamo e li mettevamo in una scatola trasparente, con il coperchio bucato e una bella scorta di foglie di prezzemolo, di carota o di altre ombrellifere e ne seguivamo la crescita, la trasformazione in pupa e poi la meraviglia della metamorfosi in farfalla.
Alla fine, liberavamo la farfalla e la lasciamo volare a cercare fiori dal nettare succulento e altre farfalle della loro specie.

Ho liberato il bruco, portandolo nell’orto dove c’è ancora del prezzemolo. Forse il clima resterà mite abbastanza da permettergli di diventare una magnifica farfalla.

Annunci

16 pensieri su “Il bruco

  1. Che brava Neda, bello il bruco, anch’io devo raccogliere il prezzemolo, ne ho tantissimo, in parte faccio il bagnetto e in parte lo metto via, ti abbraccio cara, che dolce persona che sei, buona giornata di bel sole, ❤

    Liked by 1 persona

  2. Che bello.. e quanti colori!
    Sai qual’è la cosa che mi sconcerta? E’ che in città questi esseri non esistono.. l’avessi trovato in un parco o sul balcone di casa magari l’avrei schiacciato prendendolo per un verme. Maledetta ignoranza (la mia)!

    Mi piace

    • Ci sono anche in città, ma solo nei luoghi dove possono nutrirsi. Ogni bruco di farfalla è specializzato su determinate colture, per esempio, c’è una farfalla bianca con i bordi superiori delle ali sfumati di nero e con una piccola macchia nera sotto al bordo sfumato, è la cavolaia e quando è bruco (verde) si nutre delle foglie delle verze, le mie verze, quelle più tenere, sono tutte un ricamo ad intaglio, tanto se ne mangiano.
      Poi ci sono dei bruchetti piccoli che si pappano tutte le foglie delle rose e si trasformano in piccole farfalle marroni sotto alle ali e azzurre sopra. C’è anche una bellissima farfalla che si nutre del nettare dei fiori di limone e di quello del cardo, la Podalirio
      Podalirio on my lemon tree - Podalirio sui miei limoni
      che ho fotografata nel mio giardino, pensa che era talmente “ubriaca” di nettare che mi sono potuta avvicinare a un palmo senza che se ne andasse. Il suo bruco è simile a quello della macaone.
      So che in città molto inquinate, le farfalle che si posano sui tronchi d’albero, anche quelle notturne, hanno cambiato i loro colori per mimetizzarsi meglio.
      Qui da noi ci sono anche la “Vanessa io” e l”Atalanta”, a noi divorano frutta e verdura, prima come bruchi poi come farfalle, si nutrono del nettare dei fiori e della frutta zuccherina che marcisce, questa frutta attira anche vespe, calabroni, api e mosche mellifere, bombi
      e uccelli.
      https://www.flickr.com/photos/arcobaleno2009/albums/72157618323339211/with/11383081553/

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...