La fata degli ulivi

La fata degli ulivi

Acquerello e china di Neda

Quando d’estate,
sotto la luna piena,
i grilli cantano
d’amor la loro pena
e danzano le lucciole
come dei lampioncini,
tra i bei carciofi e i kiwi
viene a riposarsi
la Fata degli ulivi.
Lei viene da lontano,
dalla terra del sole,
è stanca, affaticata,
si posa sopra l’erba,
stiracchia le sue ali
e dorme a bocca aperta
e, mentre dorme, sogna,
parla della sua terra.
Racconta di vulcani,
di barche e mare blu,
di pazze gabbianelle,
di sabbia e di conchiglie,
di rosse ceraselle…
di mandorle…di zagare…
di bianche pecorelle…
lasciamola dormire.

Annunci

6 pensieri su “La fata degli ulivi

  1. Nella poesia c’è un tripudio di colori e profumi, un disegno di vita.
    Nel disegno c’è armonia e leggerezza del tratto, anch’esso è poesia.
    Bravissima Neda, mi complimento e ti lascio un abbraccio 😉
    Affy

    Mi piace

    • Alcuni sono appesi in casa mia insieme a molti che mi sono stati donati da altri artisti e ad alcuni che dipinse mia madre; molti li ho regalati, qualcuno, in passato, l’ho venduto, pochi per la verità e spesso su commissione.
      Se guardi le mie opere in Flickr, vedrai che vicino al titolo a volte c’è una R queste opere non le ho più, sono state donate a parenti o amici, in varie occasioni: per una ricorrenza, un compleanno, eccetera, soprattutto conoscendo bene il gusto della persona a cui l’opera era destinata. Questa della fata degli ulivi, in realtà era un cartoncino in pergamena, incollato su un cartoncino bristol verde, inviato come augurio di buon compleanno.
      Buona giornata anche a te.
      Ciao.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...