“Something is rotten in the state of Denmark”

 

Dalla “Cronica delle cose occorrenti ne’ tempi suoi”
di Dino Compagni (1312)

compagni

[…] furono eletti tre cittadini capi dell’Arti […] che feciono ordini e leggi. Il detto uficio fu creato per due mesi, i quali cominciarono a dì XV di giugno 1282; il quale finito, se ne creò sei […] per due mesi […] E chiamaronsi Priori dell’Arti […] Le loro leggi in effetto furono, che avessono a guardare l’avere del Comune, e che le signorie facessono ragione a ciascuno, e che i piccoli e impotenti non fussono opressati da’ grandi e potenti. E tenendo questa forma, era di grande utilità del popolo: ma tosto si mutò, però che i cittadini che entravano in quello uficio, non attendevano a observare le leggi, ma ad corromperle. […] Né l’avere del Comune non guardavano, anzi trovavano modo come meglio il potessero rubare, e così nella Camera del Comune molta pecunia traevano […] Onde i buoni cittadini popolani erano malcontenti…

——————————————————————

A parte i cambiamenti che la nostra bella lingua italiana ha subito dal tredicesimo secolo al nostro ventunesimo, mi sembra che si sia ancora lì a chiederci:

“Ma allora, è proprio vero che chi si trova a gestire il potere alla fine viene corrotto e corrompe, dimentica gli ideali e pensa solo alle proprie tasche. Che alla fine, qualsiasi democrazia diventa una tirannia nella quale chi gestisce il potere lo fa a discapito del popolo che lo ha eletto.”

Mi sembra proprio che il Bardo avesse ragione:
“Qualcosa si è corrotto in Danimarca”
pardon
“in Europa, in Italia, in………”

La Storia non ci ha proprio insegnato nulla?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...