E’ primavera

violette

Foto dal mio giardino

E’ primavera, svegliatevi bambineeeee……..
cantava una vecchia canzone della mia infanzia.

Quando spuntano le viole, dopo i crocos, i giacinti, le primule, i muscari e tutti gli altri fiorellini dei prati, sento il desiderio, la voglia quasi impellente, di tuffarmi nel sole, di rotolarmi nell’erba, come fanno i gatti per cambiare il pelo dell’inverno.

Quand’ero piccola, a primavera intrecciavamo corolle di margherite, facendone braccialetti e collane.
Per Pasqua dipingevamo le uova sode, da regalare a chi passava da casa nostra. Non era una vera pittura, ma una “stampa”:
– si ponevano sui gusci delle uova delle foglioline di sedano, di prezzemolo, di dente di leone, di viole, oppure i fiori ben stesi, poi avvolgevamo il tutto nelle bucce secche delle cipolle, meglio se erano rosse e il tutto veniva ben legato con del refe, in modo che restasse aderente e compatto. Tutte le uova venivano messe in una casseruola, ricoperte di abbondante acqua fredda, con qualche manciata di sale grosso (serve a fissare il colore) e una buona quantità di foglie e di fiori di dente di leone, di spinaci, di bucce secche e scure di cipolle  e si portava ad ebollizione. Dopo un minuto di bollitura, si spegneva il fuoco e si lasciava raffreddare l’acqua con le uova dentro, che si sarebbero così cotte al punto giusto, non troppo e non troppo poco.
Infine, con delicatezza, si toglieva tutta la bardatura e ogni uovo riportava la stampa in negativo delle foglie che si erano usate, il resto del guscio risultava marmorizzato, con bei colori ambrati, o verde scuro, a volte marrone o rossastro.
Erano sempre una bella sorpresa e venivano mangiati la mattina di Pasqua, come augurio di rinascita della natura.

Annunci

4 pensieri su “E’ primavera

  1. Piaceri del bel tempo ch’ è passato,
    semplice gioie racchiuse nei forzieri …
    quanto tempo è trascorso … e sembra ieri,
    quando il mondo per noi era incantato !
    🙂

    Liked by 1 persona

  2. Grazie per il video di Nana Mouskouri: è una canzone che conosco bene e che mi è sempre piaciuta.
    E grazie anche per la bella quartina, dolce e un po’ retrò.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...