La cassetta delle lettere

biglietti augurali
mie foto

Anni fa, la mia cassetta delle lettere era sempre piena:
lettere da parenti e da amici, cartoline da luoghi lontani, biglietti di auguri per compleanni, onomastici, anniversari, festività.
Ora la posta mi viene consegnata una, due volte la settimana e son solo bollette da pagare e pubblicità che non mi serve a nulla e che finisce nella mia stufa a legna.
Ricevo e-mail, messaggi sul cellulare, telefonate e non mi rimane nulla da conservare, alla fine.
Così, ogni tanto apro le scatole in cui ho conservato tutta la corrispondenza di tanti anni fa e, rileggendo e riguardando, riaffiorano i ricordi, i volti di chi non c’è più e i luoghi nei quali non sono mai stata, ricordati da tante cartoline ricevute e dai bei francobolli di allora.

Annunci

7 pensieri su “La cassetta delle lettere

  1. Siamo in due per questi ricordi. E’ sempre più difficile a stare a passo con i tempi…corrono troppo in fretta, almeno per me. Buona domenica ❤

    Mi piace

  2. Il tempo …. se ne va, per noi che lo viviamo. per chi lo visse …. per quelli che lo vivranno ….
    Non senza lasciarci briciole di bellezza …. gocce di pioggia chiara a cui si mischiano, teneramente, le nostre lacrime !

    Mi piace

    • Grazie per il tuo pensiero gentile. Ho ritrovato in soffitta, in una vecchia scatola, lettere e cartoline scritte all’inizio del 1900 da familiari che non ho mai conosciuto di persona, ma che ho ritrovato in vecchie foto di famiglia e ora mi sembra di conoscere meglio le mie radici e di comprendere meglio anche le persone che ho veramente conosciuto e che erano loro discendenti e miei bisnonni, nonni, genitori.
      Che cosa rimarrà a mia figlia di ciò che è stato scritto ma non conservato?

      Mi piace

  3. Che resterà a tua figlia … cosa resterà ai figli di tua figlia ???
    La “sua” stagione di sole ridente … le “loro” stagioni !
    Nulla infatti muore, nemmeno ciò che fu scritto e non conservato …. ma tutto muta soltanto .
    Ed a noi, oltre a quello splendore nell’ erba che già vivemmo e che ancora ci fiorisce …. il vegliare su di loro, sulle loro radici … nel giardino della Memoria grata !!! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...